In presenza di faringite, la gola si arrossa, si gonfia, si scalda: è il modo in cui il corpo ci parla comunicandoci che la gola è “sotto assedio”.
Virus e batteri sono infatti in grado di invadere la mucosa faringea danneggiandola, causando la formazione di microlesioni epiteliali e scatenando una risposta immunologica difensiva di tipo infiammatorio che causa dolore, senso di irritazione (bruciore, prurito) e difficoltà alla deglutizione.

Indipendentemente dal fattore scatenante, la percezione del dolore è principalmente causata dai mediatori chimici rilasciati localmente in risposta al danno cellulare subito.

I mediatori maggiormente coinvolti nel meccanismo molecolare che porta al dolore sono le prostaglandine e la bradichinina che agiscono sensibilizzando le terminazioni sensoriali a livello della mucosa.

Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni per l'uso. – Aut. Min. del 23/01/2019

Aboca